30 settembre, mattina

Pubblicato: settembre 30, 2008 da H in licenzia-precari, mobilitazione
Tag:, , ,

Postiamo alcuni comunicati stampa che sono giunti nella mattinata. Qui trovate il comunicato inviatoci dai precari della sezione “Osservatorio Vesuviano” di Napoli. Inoltre alleghiamo il comunicato dell’ISPRA.

UPDATE: anche i nostri vicini di casa dell’INRAN si sono riuniti in agitazione, alleghiamo un paio di foto (1,2 e 3).

Sottolineiamo anche un paio di riflessioni stralciati da un commento al post precedente:

quello letto sulla nostra Home page mi sembra eccessivamente stringato, poco incisivo ed, alla fine, anche poco adeguato a rappresentare i reali sentimenti suscitati dall’emendamento “ammazza-precari”.
Io propenderei per qualcosa di più “forte”, visto che l’emendamento non è per niente leggero. Non prevede nessuna strategia futura di sviluppo, ma è anzi espressione di una strategia di inviluppo. Una delle questioni più gravi è che non si fa alcun riferimento a quelli che sarebbero i meccanismi di reclutamento e di gestione delle risorse di questo personale precario “scaricato”. Per tutto questo personale l’applicazione del 519 e 520 ha dato origine, negli ultimi due anni, a delle garanzie da pseudo-stabilizzati, anche se non in grado di assicurare a tutti un’aspettativa di carriera. Queste garanzie si sono tradotte in una legittima organizzazione della vita del precario. Per fare alcuni esempi, considerata anche l’età media dello stabilizzando: c’è chi si è accollato mutui, chi ha messo su famiglia, chi ha deciso di avere figli, ecc. Ora viene rimesso in discussione un diritto acquisito, destabilizzando ulteriormente la vita di tutti noi.

Annunci
commenti
  1. anto71 ha detto:

    Noi abbiamo, a differenza di altri enti, un’arma in piu’che ci da un notevole potrere contrattuale: la sala sismica. Le azioni forti le vedrei in quella direzione, con strategie tutte da definire, anche perche’probabilmente non ci sono altri possibilita’.

  2. Davide ha detto:

    Non dormiamo sugli allori.

    Sondate al più presto la disponibilità al blocco della turnazione dei precari anche per le altre sedi.
    Dobbiamo farci sentire!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...